0
0,00
Mini Cart
  • Empty cart

    Non c'è nessun prodotto nel carrello.

Microlife Misuratore di pressione Classic

Misuratore di pressione Microlife BP A2 CLASSIC
Offerta
Sconto
%
Off
55
Sconta 49€
49 €
49
Misuratore di pressione Microlife BP A2 CLASSIC
Offerta
Sconto
%
Off
55
Sconta 49€
49 €
49

Microlife Misuratore di pressione Classic

39,99

MISURATORE DI PRESSIONE BP A2 CLASSIC: abbiamo scelto per te la qualità MICROLIFE perché ci prendiamo a cuore la tua salute cardiovascolare.

 

Descrizione

MICROLIFE MISURATORE DI PRESSIONE BP A2 CLASSIC

Abbiamo scelto per te la qualità MICROLIFE perché ci prendiamo a cuore la tua salute cardiovascolare.

BP A2 Classic, misurazioni accurate, confortevoli e la massima semplicità d’uso.

Tecnologia Gentle+:Assicura una misurazione confortevole e veloce. Garantisce il controllo ottimale della pressione nel bracciale riducendo la costrizione del braccio.

Bracciale morbido universale:Di forma conica per una migliore vestibilità e accuratezza della misurazione. Con rivestimento lavabile duraturo ed igienico, senza lattice o PVC.

Clinicamente Validato:Secondo il protocollo della British and Irish Hypertension Society (BIHS) conseguendo il più alto livello di valutazione A/A

Bracciale lavabile

30 memorie

Media di tutte le misurazioni effettuate

Indicatore del battito cardiaco irregolare, per l’individuazione precoce di una possibile aritmia 

Come si misura la pressione arteriosa

Hai mai misurato la pressione arteriosa? Potresti essere uno dei circa 15 milioni di italiani affetto da ipertensione arteriosa. Solo la metà delle persone che hanno pressione alta, ne sono consapevoli.

Che cos’è la pressione arteriosa?

La pressione arteriosa è la pressione esercitata dal sangue, pompato dal cuore, sulla parete delle arterie che distribuiscono il sangue stesso nell’organismo.

Dal momento che il cuore batte ad intervalli regolari, è possibile distinguere una pressione “massima” o “sistolica” che corrisponde al momento in cui il cuore pompa il sangue nelle arterie, ed una pressione “minima” o “diastolica” che corrisponde alla pressione che rimane nelle arterie momento in cui il cuore si ricarica di sangue per il battito successivo.

Come si misura la pressione?

La comune misurazione della pressione arteriosa è effettuata invece in modo indiretto, utilizzando un misuratore di pressione  in grado di valutare la pressione del sangue dall’esterno, in modo non invasivo.

Durante tutta la misurazione della pressione con un misuratore di pressione automatico e fino al completo sgonfiaggio del bracciale, è bene tenere presente le seguenti semplici raccomandazioni:

  1. Il paziente dovrebbe essere rilassato, seduto comodamente, in ambiente tranquillo, con temperatura confortevole da almeno cinque minuti.
  2. Non si dovrebbe assumere bevande contenenti caffeina nell’ora precedente, né aver fumato da almeno un quarto d’ora (anzi, non si dovrebbe fumare mai!).
  3. Il braccio deve essere appoggiato ed il bracciale deve essere all’altezza del cuore (vedi figura). Non importa quale braccio venga usato per la misurazione, ma bisogna ricordare che esistono a volte differenze sensibili nei valori misurati nelle due braccia. In tali casi, si dovrà utilizzare per la misura il braccio con la pressione più elevata.
  4. Le dimensioni del bracciale di gomma devono essere adattate alla dimensione del braccio del paziente. Nel caso di bambini o di adulti molto magri, è necessario utilizzare bracciali di dimensioni minori di quelle standard, mentre nel caso di persone molto robuste o di pazienti obesi, il bracciale dovrebbe avere una lunghezza superiore.

Sono oggi disponibili misuratori di pressione  per l’automisurazione domiciliare della pressione arteriosa che consentono una rilevazione automatica o semiautomatica.

Esistono anche misuratori di pressione che effettuano la rilevazione al polso o al dito della mano: essi sono in linea di massima poco attendibili, salvo rare eccezioni, e non sono attualmente consigliati dalle più recenti linee guida internazionali sull’ipertensione arteriosa.

Quando il cuore non batte ad intervalli regolari, come ad esempio in caso di aritmie o di fibrillazione atriale, non è sempre agevole eseguire una corretta misurazione della pressione. Per questo motivo, è anche raccomandabile, durante la misurazione della pressione, verificare la presenza o meno di possibili aritmie come la fibrillazione atriale (fattore di rischio per l’ictus), eventualmente utilizzando un misuratore di pressione dotato  di algoritmo validato per questa rilevazione. L’utilità di poter individuare la presenza di fibrillazione atriale (FA) al momento della misura della pressione arteriosa con apparecchi che indichino nella propria destinazione d’uso la possibilità di fare uno screening della FA è legata al fatto che la FA – spesso asintomatica – è un frequente e importante fattore di rischio per ictus. Questo perché, in soggetti che non sono consapevoli della presenza di questa aritmia, e che pertanto non sono protetti da una adeguata terapia anticoagulante, si possono formare coaguli a livello del cuore, con il possibile distacco di emboli che, se raggiungono il circolo cerebrale, possono essere causa di ictus ischemico.

Quindi, la possibilità di controllare, in modo semplice e con regolarità, la presenza o meno di FA al momento della automisurazione della pressione arteriosa a domicilio può rappresentare un primo passo verso la prevenzione dell’ictus.

Ti potrebbe interessare…